1news

1scuola

master

lingue

 

La Bacheca di don Gelsomino Manfredi

Carissimi Docenti IRC, sono a informarVi che sono stati programmati sette incontri

Leggi Tutto

Istituto Superiore di Scienze Religiose "Fides et Ratio"

fotoarticolo

L’Istituto Superiore di Scienze Religiose di L’Aquila è stato eretto dall’Arcivescovo metropolita Mons. Carlo Martini con Decreto n. 174 del 15 agosto 1979. Successivamente, con Decreto n. 191/83 del 12 ottobre 1983 della Sacra Congregazione per l’Educazione Cattolica, esso è stato “associato” all’Istituto di Scienze Religiose della Facoltà di Teologia della Pontificia Università Lateranense. Infine, con Decreto n. 191/83/30 del 28 gennaio 1987 della stessa Congregazione, l’Istituto è stato eretto accademicamente, in via definitiva, e collegato alla Facoltà di Teologia della Pontificia Università Lateranense. A seguito dell’Istruzione dell’Educazione Cattolica del 28 giugno 2008, in data 24 giugno 2010 è stato approvato “ad quinquennium” il Nuovo Statuto mentre era Presidente Moderatore, S. E. Mons. Giuseppe Molinari, Arcivescovo Metropolita dell’Aquila.

 

L’Istituto Superiore di Scienze Religiose (ISSR) dell’Aquila «Fides et Ratio» (eretto accademicamente dalla Congregazione per l’Educazione Cattolica) è una Istituzione accademica ecclesiastica prevista dal Codice di Diritto Canonico (can. 821) e dal Codice dei Canoni delle Chiese Orientali (can. 404 2). L’Istituto è regolato dall’Istruzione sugli Istituti Superiori di Scienze Religiose della Congregazione per l’Educazione Cattolica del 28 giugno 2008.

 

L’ISSR dell’Aquila ha come scopo la formazione dei fedeli – laici, religiose e religiosi non sacerdoti – in ordine all’arricchimento della propria vita cristiana, alla capacità di dare ragione della propria fede, all’esercizio dell’apostolato loro proprio e, in particolare, alla loro partecipazione all’evangelizzazione. Allo stesso tempo, esso prepara figure professionali inserite nelle dinamiche culturali e operative della società contemporanea, per poter collaborare con i ministri sacri nella loro specifica missione. 

 

"NOTA INFORMATIVA INERENTE I TITOLI ACCADEMICI PONTIFICI 

(testo tratto dal sito del MIUR)

Titoli pontifici

A seguito della riforma dell’ordinamento didattico universitario italiano, in attuazione del Processo di Bologna (Decreto ministeriale 509 del 3 novembre 1999, successivamente sostituito dal Decreto ministeriale 270 del 22 ottobre 2004), lo stesso è ora organizzato in un titolo di primo livello della durata di tre anni, la Laurea triennale, previo conseguimento di 180 CFU, e un titolo di secondo livello, la Laurea magistrale, che si consegue dopo due anni con l’acquisizione di 120 CFU.  

Poiché anche la Santa Sede aderisce al processo di Bologna, le certificazioni rilasciate dalle Facoltà Universitarie Pontificie devono specificare i crediti acquisiti e il numero di annualità prescritte dal Decreto del Presidente della Repubblica 175 del 1994, non inferiore a tredici per il Baccalaureato e a venti per la Licenza.

Tale riconoscimento è relativo ai titoli conseguiti  in Teologia e Sacra Scrittura, mentre gli altri gradi accademici della Santa Sede in altre discipline [ivi compresi il titolo di  Baccalaureato in Scienze religiose (= Laurea) e la licenza in Scienze religiose (= Laurea Magistrale) con indirizzo Pedagogico didattico, in Bioetica, e in Beni Culturali, conseguiti presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Fides et Ratio” di L’Aquila, collegato alla Facoltà di Teologia della Pontificia Università Lateranense] perché facenti parte del processo di Bologna e dello Spazio europeo dell’istruzione superiore, sono valutabili alla stregua di tutti gli altri titoli esteri, secondo le procedure vigenti, salvo specifici decreti ministeriali che prevedano il riconoscimento automatico di particolari titoli."