Categoria: Fedelmente

Home / Fedelmente
Numero 1 del 2020 Rivista Fedelmente
Articolo

Numero 1 del 2020 Rivista Fedelmente

“Con la tempesta, è caduto il trucco di quegli stereotipi con cui mascheravamo i nostri “ego” sempre preoccupati della propria immagine; ed è rimasta scoperta, ancora una volta, quella (benedetta) appartenenza comune alla quale nonpossiamo sottrarci: l’appartenenza come fratelli”.(Papa Francesco) Indice 5 Editoriale7 La Mariologia nel pensiero di Jorge Mario Bergoglio.Maria-Chisa: Madre del popolo missionario.Papa...

Numero 2 del 2019 Rivista Fedelmente
Articolo

Numero 2 del 2019 Rivista Fedelmente

5 Editoriale Parte I: la riapertura della chiesa di San Silvestro 9 Vicenda costruttiva e architettonica della ciesa di San Silvestro Orlando Antonini 25 La chiesa di San Silvestro in L’Aquila: sintesi storico-urbana ed interventi sul monumento Augusto Ciciotti 41 Nuovi documenti sul corredo artistico della chiesa di San Silvestro in L’Aquila tra Cinque e...

Numero 1 del 2019 Rivista Fedelmente
Articolo

Numero 1 del 2019 Rivista Fedelmente

Confessare un Padre che amainfinitamente ciascun essereumano implica scoprire che«con ciò stesso gli conferisce unadignità infinita». Confessare cheil Figlio di Dio ha assunto lanostra carne umana significache ogni persona umana è stataelevata al cuore stesso di Dio.Confessare che Gesù ha dato ilsuo sangue per noi ci impediscedi conservare il minimo dubbiocirca l’amore senza limiti chenobilita...

Numero 2 del 2012 Rivista Fedelmente
Articolo

Numero 2 del 2012 Rivista Fedelmente

“In quell’incontro tra il dito di Dioe quello dell’uomo, noi percepiamoil contatto tra il cielo e la terra;in Adamo Dio entra in unarelazione nuova con la suacreazione, l’uomo è in direttorapporto con Lui, è chiamatoda Lui, è a immaginee somiglianza di Dio”.(Benedetto XVI) V Editoriale (Luigi Maria Epicoco) 1 L’apporto specifico della fenomenologianello studio della...

Numero 1 del 2012 Rivista Fedelmente
Articolo

Numero 1 del 2012 Rivista Fedelmente

Custodire la famiglia è custodire l’umano V Editoriale (Luigi Maria Epicoco) 1 Il concetto di democrazia tra la pedagogia “progressiva” di Dewey e il liberalismo di HayekAlessandro Rico 59 La morte di Cristo come rivelazione dell’Amore trinitarioRicerca sulla soteriologia drammatica di Hans Urs von BalthasarAlessandro Benzi 131 Il progetto di Family planning nella Conferenza del...

Numero 2 del 2011 Rivista Fedelmente
Articolo

Numero 2 del 2011 Rivista Fedelmente

Da quando questi uominino credono più in Dio,non è che non credono più a nulla:credono a qualsiasi cosa(Chester) III Editoriale 1 Il viaggio dell’intelligenza.Paolo testimone della presenza discreta di Dio nella storiaRoberto Rossi 23 Il simobolo della conoscenza di Dio:mens e via simbolicaFrancesco Mangani 43 Matrimonio e vita ordinaria: vocazione alla santitànegli insegnamenti di San...

Numero 1 del 2011 Rivista Fedelmente
Articolo

Numero 1 del 2011 Rivista Fedelmente

V Editoriale 1 Il concetto di libertà tra la riflessionedi Hayek e la critica di AronAlessandro Rico 61 Amare l’Altro e l’altro.La Morale del Nuovo Testamento come etica di relazioneLuigi Maria Epicoco 111 Il Concilio di Firenze e la Liturgia, un’occasione perdutadi unione con i fratelli ortodossiDaniele Pinton 153 Cristo, Sacerdote per sempre secondo l’ordine...

Numero 2 del 2010 Rivista Fedelmente
Articolo

Numero 2 del 2010 Rivista Fedelmente

“Anche l’uomo del terzo millenniodesidera una vita autentica e piena,ha bisogno di verità,di libertà profonda, di amore gratuito.Anche nei deserti del mondo secolarizzato,l’anima dell’uomo ha sete di Dio,del Dio vivente”.(Benedetto XVI) V Editoriale 1 La sfida della Nuova EvangelizzazioneRino Fisichella 7 Il Motu proprio Ubicumque et semper.Riflessioni antropoliche e teologicheLuigi Maria Epicoco 27 Linee progettuali...

Numero 1 del 2010 Rivista Fedelmente
Articolo

Numero 1 del 2010 Rivista Fedelmente

Il sacerdozio è quindi non semplicemente «ufficio»,ma sacramento: Dio si serve di un povero uomo al finedi essere, attraverso lui, presente per gli uominie di agire in loro favore. Questa audacia di Dio,che ad esseri umani affida se stesso; che, pur conoscendole nostre debolezze, ritiene degli uomini capaci di agire e di esserepresenti in vece...